Archive for maggio 2011

CHIAREZZA SULLA FESTA “ILDELIRIUM” 2011

maggio 12, 2011

Da gennaio siamo oramai arrivati a maggio: siamo sempre fermi, immobili di fronte al muro di gomma alzato dall’Amministrazione Comunale. Siamo stati costretti a rivolgerci ad uno studio legale per far valere i nostri diritti e per far luce sulla situazione da subito poco chiara e per nulla trasparente (chimere in questi ultimi tempi, da quando è venuto a mancare l’on. Grillotti). L’Amministrazione nel 2009 ha convocato Ildebranda per comunicare (ribadito anche sui giornali locali: La Cronaca di giovedì 19 febbraio 2009 e La Gazzetta della Martesana lunedì 16 febbraio 2009) che i residenti di viale Ponte Vecchio avevano vinto una causa e che quindi avrebbero potuto impugnare una sentenza del Tribunale. TUTTO FALSO! Esiste una Sentenza Pretorile che non vieta lo svolgimento delle feste ma dà indicazioni sullo svolgimento delle manifestazioni nell’area verde di viale Ponte Vecchio, indicazioni che Ildebranda ha sempre rispettato sin dalla prima edizione. Chiarita la bufala della sentenza del Tribunale, ci si è accordati con l’allora sindaco on. Grillotti che l’Ildelirium 2009 sarebbe stata l’ultima edizione nell’area di viale Ponte Vecchio, previa nuova locazione attrezzata o quantomeno idonea alla realizzazione di una festa. Infatti nel 2010, non essendoci un’area alternativa l’Ildelirium si è svolto per la 9^ volta consecutiva nella medesima area: viale Ponte Vecchio. Nel 2011 la situazione è invariata… non esiste un’area alternativa, dovremmo farla nella area individuata dai Regolamenti Comunali, tra l’altro redatti dall’attuale Amministrazione: “L’area da destinarsi a spettacolo a carattere temporaneo, ovvero mobile, ovvero all’aperto è stata individuata nella zona del campo sportivo” (art. 9 Regolamento Comunale di Zonizzazione Acustica e art. 119 del Piano di Governo del Territorio).
In questi mesi l’Amministrazione, nella figura del vice-sindaco Ivan Losio, ha sbandierato la massima disponibilità per risolvere il problema e il massimo sostegno ad Ildebranda: tante belle parole ma nulla di concreto. A parte gli incontri informali con Losio (durante i quali l’Amministrazione non ha giustificato il diniego o avanzato proposte) l’associazione Ildebranda tutta non ha avuto la possibilità di incontrare ufficialmente l’Amministrazione per valutare le problematiche e le soluzioni possibili (routine durante le Amministrazioni Mondonico e Grillotti).
Tramite un avvocato abbiamo avanzato richiesta di riesame o di comunicazione dei motivi che negavano l’accoglimento della nostra domanda di autorizzazione per la realizzazione della 10^ edizione dell’Ildelirium. Premesso: a) che il 15.12.2010, abbiamo inoltrato richiesta di autorizzazione per lo svolgimento dell’Ildelirium Music Festival 2011; b) che l’11.1.2011 l’Amministrazione ci comunicava di non essere in grado di concedere l’autorizzazione richiesta per non meglio specificate “problematiche connesse all’utilizzo dell’area individuata”; c) che il 26.1.2011 Ildebranda contestava il diniego, tra l’altro, per la totale assenza di motivazione; d) che i successivi incontri con il vice- sindaco Ivan Losio non portavano alla revisione della decisione abbiamo fatto notare che durante tutte le precedenti edizioni del festival non ci sono state problematiche connesse all’ordine pubblico; abbiamo rispettato i vincoli sanitari e di inquinamento acustico (rigido rispetto dei limiti previsti dalla legge, dal Reg. Comunale e dall’autorizzazione sindacale rilasciata); non si è verificata nessun’altra problematica connessa alla manifestazione; che l’area è quella individuata dal Regolamenti Comunale e che non vi sono aree alternative ed attrezzate; che, quindi, non è condivisibile il rigetto; che, in ogni caso, il diniego è sprovvisto di motivazione, nonostante la legge n. 241/90.
Ci siamo opposti e abbiamo chiesto formalmente di rivedere la posizione assunta dall’Amministrazione, provvedendo alla concessione dell’autorizzazione allo svolgimento del festival musicale, o, in caso contrario, ai sensi della legge n. 241/90, abbiamo chiesto di specificare le problematiche che negavano il rilascio dell’autorizzazione. Abbiamo specificato che le problematiche sollevate da alcuni residenti di Viale Ponte Vecchio erano state sottoposte all’analisi giudiziaria e risolte dal Pretore (5.8.1992), con l’indicazione di alcune cautele ed alcuni limiti che IIdebranda ha sempre puntualmente osservato sin dalla prima edizione ed ha caratterizzato tutte le edizioni seguenti, evitando in tal modo ulteriori lamentele e/o denunce. In particolare, il Pretore non impedì lo svolgimento delle feste di partito, imponendo solamente di adottare cautele tecniche al fine di ricondurre il livello dei rumori entro i limiti di legge (limiti sempre osservati durante tutte le edizioni dell’Ildelirium) e di arretrare rispetto alle abitazioni il luogo di stazionamento dell’orchestra, degli altoparlanti e degli amplificatori (al tempo a 10-15 metri dalle stesse), sistemandoli nella parte dell’area pubblica ove risultino più lontani dalle abitazioni circostanti (attualmente, infatti, posti all’estremità opposta alle abitazioni, a 150/200 metri dalle stesse).
Quindi appare ingiustificato il diniego, dato che lo svolgimento dell’Ildelirium avviene in luogo differente rispetto a quello del 1992 (rispettando comunque le indicazioni del Pretore del 1992) e che è assolutamente rispettoso delle norme di legge (per tutte le 9 edizioni, quindi anche per la 10^). Per tutta risposta l’Amministrazione, sempre nella figura di Ivan Losio, ci ha semplicemente detto di passare martedì 17 maggio 2011 dal nuovo sindaco.
Come è credibile ma soprattutto possibile che questa sentenza pretorile del 1992 e l’accordo che ne seguì tra le parti in causa del 1993 pregiudichino lo svolgimento della manifestazione solamente il 10° anno??? E gli altri 9 anni?? Ma allora qual sarà mai il reale motivo del diniego? Promesse a singoli cittadini e simpaticizzanti oppure semplici antipatie? Oppure chi sa cos’altro?!?
Auspichiamo che i vincitori della prossima tornata elettorale non perseguano il modus operandi dell’attuale Amministrazione e fondano il loro rapporto con le associazioni su rispetto, fiducia, trasparenza e onestà.

Annunci

KAPPAO MAGGIO 2011

maggio 12, 2011